Crea sito

Legame malocclusione mandibolare e mal di schiena

Vi è mai capitato di avere una forte tensione a livello della mandibola e recandovi dal vostro odontoiatra di fiducia vi ha proposto un bite dentale per un riscontro di malocclusione mandibolare?

Ma cos’è esattamente una malocclusione mandibolare?

È quella condizione per cui i denti dell’arcata superiore non si allineano perfettamente con quelli dell’arcata inferiore.

Vi starete chiedendo: ma cosa c’entrano i denti con il mal di schiena?

La correlazione tra denti e dolore alla schiena esiste, così come è certo il legame tra problemi ai denti e capogiri, mal di testa, vertigini, dolori cervicali.

Osservate l’immagine di sopra: come potrete notare per ogni malocclusione il personaggio in figura ha una postura differente.

Questo accade perché nel momento in cui la mandibola si trova in una situazione “scomoda” o “scorretta”, i nostri muscoli iniziano a manifestare una certa tensione. Questa tensione con il tempo finirà per estendersi anche ad altri gruppi muscolari ben distanti dal distretto mandibolare.

 

Perché? Perché il nostro corpo dovrà iniziare a ripristinare questi squilibri alterando di fatto la nostra postura.

 

COME CAPIRE SCOMPENSI POSTURALI

Per capire l’esistenza di uno scompenso posturale basterà eseguire un test con la pedana stabilometrica la quale fornisce informazioni multiple su distribuzione del peso, centro di gravità e stabilità.

Una volta accertato che il problema posturale deriva da una malocclusione mandibolare, sarà compito dell’odontoiatra ripristinare le normali funzioni mandibolari.

Questi problemi possono presentarsi anche nel caso in cui si soffra di bruxismo, il digrignamento dei denti dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria, soprattutto durante il sonno.

Ma è un problema facilmente risolvibile con i bite dentali adatti al problema.